Come è fatto il vino
Dalla raccolta all’imbottigliamento

Curiosità sul Vino 12 ott 2020

In Italia il vino rappresenta uno dei prodotti più pregiati ed esportati in tutto il mondo per le sue caratteristiche qualitative dovute alla presenza in tutto il territorio nazionale di vitigni che proliferano in un clima adatto e ottimale per questa pianta.

Vi siete mai chiesti come è fatto il vino? Scopriamolo insieme

La coltivazione della Vite
Ovviamente la cura dei vitigni è il primo passo verso la produzione di uva, durante l’anno le viti subiscono dei processi di manutenzione e sostentamento volti alla ottimale produzione dell’uva.

La vendemmia: raccolta delle uve
Una volta raggiunta la maturazione desiderata si procede alla vendemmia. La raccolta può essere manuale o meccanica, A La Corte dei Venti prediligiamo la raccolta manuale che ci permette di selezionare le uve migliori e non danneggiare le piante.

vendemmia

La pigiatura
Quel momento in cui l’uva viene spremuta per estrarre il mosto, che nei tempi antichi veniva eseguita a mano, oggi ovviamente questo processo è eseguito da un macchinario chiamato diraspatrice.

La torchiatura
Dopo la prima pigiatura si ha un processo di torchiatura in cui gli acini vengono completamente spremuti e compattati per estrarre tutto il succo residuo (anche questo una volta veniva fatto manualmente con il torchio) e il mosto estratto viene raccolto in grandi recipienti chiamati tini.

La vinificazione
Nelle cantine a questo punto avviene la vinificazione: il mosto stoccato riposa e fermenta (lo zucchero si trasforma in etanolo) per diversi giorni, subendo un processo che lo trasforma in vero e proprio vino.

La svinatura
Con questo processo il vino che ha subito vinificazione viene filtrato e spostato in grandi botti d’acciaio o di materiale vario in attesa del processo successivo.

barriques

L’affinamento
È con l’affinamento che il vino conclude tutti i suoi processi che lo portano ad essere bevuto, a seconda del tipo di vino, l’affinamento viene fatto per un periodo più o meno lungo e in botti di diversi materiali, ad esempio il Brunello di Montalcino Corte dei Venti deve avere un affinamento di 5 anni e successivamente di 4/6 mesi in bottiglia prima di essere ufficialmente commercializzato con questo nome.

L’imbottigliamento
L’ultimo stadio prima della messa in vendita, il vino viene rifiltrato e poi imbottigliato dove continua il suo processo di affinamento, fino a che non arriva nelle nostre tavole.

Scopri le nostre offerte

Scopri i vini, le grappe e l'olio extravergine d'oliva della Corte dei Venti. Acquistali adesso ad un prezzo speciale sul nostro store online.

Acquista adesso
+39 0577 844035
+39 347 3653718
info@cortedeiventi.com
42.975758,11.4758813
Loc. Piancornello, Montalcino
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@cortedeiventi.com