Aperitivo che passione
Vino si ma non solo bollicine

Curiosità sul Vino 02 dic 2020

Uno dei momenti più amati da giovani e adulti è sicuramente l’happy hour, l’aperitivo che è sempre esistito in alcuni ambienti, ma che da ormai un decennio è diventato un vero e proprio evento immancabile e da fare nelle più svariate occasioni.

Sia che si tratti di un aperitivo all’uscita da lavoro o uno prima di una cena tra amici di vecchia data o ancora una cerimonia importante, ormai tutti i locali creano il proprio angolo della giornata dedicato alla lieta ora, talvolta con musica live o dj set e percorsi culinari a tema.

Protagonisti di questi momenti di convivialità sono cocktail e bollicine ma anche vini di tutti i tipi, infatti, sebbene la tradizione vinicola anche all’ora dell’aperitivo era già ampiamente diffusa in alcune Regioni come il Veneto, Il Friuli e la Lombardia, con il tempo e l’abilità dei produttori, il vino si è imposto sempre di più diventando un’ottima alternativa alle classiche bollicine per l’happy hour anche nel resto dello Stivale.

Come scegliere il vino per l’aperitivo

Se ci troviamo dunque a scegliere la nostra bevanda per un aperitivo teniamo presente che è importate optare per vini che non abbiano un’alta gradazione alcolica, questo perché, stuzzichini vari a parte, si presuppone che il calice venga degustato prima del pasto principale e una gradazione troppo alcolica non è particolarmente indicata.

Quindi, vini rossi giovani e fruttati, con pochi tannini e dal valore alcolometrico tra i 10 e i 12 gradi, così per quanto riguarda i bianchi, giovani e freschi, se optate per etichette diverse ricordate anche di mantenere la regola di successione dal più giovane e con meno gradi al più invecchiato e strutturato.

Ovviamente queste sono indicazioni di base, ognuno è libero di scegliere il vino che più apprezza per il suo aperitivo, per esempio, è importante dare un’occhiata intorno alla tavola del buffet che il locale offre, se ci sono pietanze particolari o affettati e formaggi si può anche ricadere su un ottimo Rosso di Montalcino o un Sant’Antimo, nulla lo vieta, anzi.

Questi rossi strutturati e tannici offriranno un perfetto connubio di gusto per il palato incontrando il sapore forte e salato degli affettati e dei formaggi, quindi, perché no!

In conclusione

Potrete trovare qualcuno che storce il naso se ordinate un calice di Rosso di Montepulciano per l’aperitivo, ma i gusti sono soggettivi, e come dicevamo vanno anche in base alle pietanze che circondano l’happy hour.

Quindi non è obbligatorio ordinare una classica bollicina solo perché nell’immaginario comune è la bevanda alcolica per antonomasia dell’aperitivo, personalmente sono tra quelli che l’happy hour lo conduce in compagnia di un bel calice di rosso!


Scopri le nostre offerte

Scopri i vini, le grappe e l'olio extravergine d'oliva della Corte dei Venti. Acquistali adesso ad un prezzo speciale sul nostro store online.

Acquista adesso
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@cortedeiventi.com