Scegliere un vino toscano
I migliori e i più amati

Curiosità sul Vino 19 gen 2021

Il settore vinicolo italiano è molto affascinante e i suoi prodotti sono tra i più amati in tutto il mondo. In particolare la ridente Toscana è capace di offrirci alcuni tra i migliori vini che si trovano in commercio, questo grazie a una serie di fattori che determinano la assoluta qualità dell’uva prodotta in questa Regione come il connubio tra clima e particolare conformazione del terreno e molto altro ancora.

Ci sono zone della Toscana importantissime e famose proprio per la produzione di vini autoctoni e caratterizzanti del territorio stesso, legando indissolubilmente la tradizione vitivinicola al folklore e alla cultura di queste zone.

Anche i meno esperti del settore sicuramente conoscono nomi del calibro di Brunello di Montalcino, Chianti, Morellino, Nobile di Montepulciano, tanto per dirne alcuni: ebbene, sono i proprio i nomi dei vini prodotti nelle zone toscane, fiore all’occhiello della cultura enologica in tutto il mondo.

I b old:(|vini toscani) sono tra le altre cose ricavati da molte tipologie di uva, che sono prevalentemente a bacca rossa, come il Sangiovese, che occupa in assoluto il posto principale con una produzione di oltre il 70% di tutti i vitigni autoctoni, canaiolo, ciliegiolo, Cabernet, Merlot, e uve a bacca bianca come il Trebbiano toscano, il Vermentino, Malvasia bianca.

Per la particolarità dei tagli che si ottengono con queste uve è stato anche coniato un termine per indicare la provenienza geografica dei vini toscani: “Supertuscan”, oltre alle rinomate etichette Doc e Docg.

I vini migliori e più amati della Toscana

Brunello di Montalcino - DOCG


Non è possibile non citare, in primis, questo famosissimo vino toscano, prodotto esclusivamente dentro il territorio di Montalcino e che si ottiene esclusivamente da uve di tipo Sangiovese Grosso (denominate a Montalcino “Brunello” da qui il nome).

Il Brunello di Montalcino è caratterizzato da un colore rosso rubino intenso e un gusto tannico, robusto, armonico e persistente. Arriva anche a 13,5 ° ed è un vino classicamente abbinabile alla carne, come una buona bistecca alla fiorentina, si sposa perfettamente con tutta la cucina toscana, dalla cacciagione ai sughi delle paste.

Scopri il Nostro Brunello

Bolgheri e Sassicaia


Questi vini sono prodotti in una zona del territorio comunale di Castagneto Carducci, la sottozona Sassicaia ha una ristretta area nella frazione di Bolgheri.
Il Bolgheri bianco è fatto con Trebbiano Toscano (10-70%), Vermentino (10-70%), Sauvignon (10-70%) il Bolgheri rosso, rosato e rosso Superiore è fatto con Cabernet Sauvignon (10-80%), Merlot (fino al 70%), Sangiovese (fino al 70%) e altri vitigni a bacca rossa (fino al 30%).

Da queste terre nasce anche il Bolgheri Sassicaia con Cabernet e Sauvignon dall’80 al 100 % e il Bolgheri Vin Santo Occhio di Pernice, con Sangiovese (50-70%), Malvasia nera (30-50%), altri vitigni fino al 30%.

I bianchi in questione sono da bersi giovani, freschi, magari con piatti di pesce, sformati e il loro sapore è secco, armonico e sapido, mentre i rossi si sposano bene con tutti i tipi di pasti, specialmente con la carne. Il Vinsanto è ottimo per la pasticceria invece.

Chianti e Chianti DocG


La denominazione Chianti riguarda un’area abbastanza vasta in cui confluiscono oltre cento Comuni della provincia di Arezzo, Siena, Firenze, Pisa, Pistoia e Prato. Il Chianti è il vino toscano per antonomasia ed è caratterizzato da Sangiovese (minimo 75%), Canaiolo nero (fino al 10%), Trebbiano toscano e Malvasia del Chianti (fino al 10%) e complementari a bacca rossa (fino al 10%).

Le caratteristiche del Chianti sono colore rosso rubino vivace, tendente al granato con l’invecchiamento e un sapore armonico, leggermente tannico, sapido, che si affina con il tempo al morbido vellutato.

E’ un vino per ogni occasione, si sposa perfettamente con primi piatti di ragù, lessi, umidi e carni bianche come pollame e anche molto adatto per gli arrosti.

Il Chianti DocG classico può arrivare anche a un uvaggio di Sangiovese al 100% in purezza quindi e si abbina perfettamente anche a piatti di carne alla brace.

Vino Nobile di Montepulciano


Il Nobile di Montepulciano viene prodotto nella zona collinare del Comune omonimo, a cavallo tra la Val d’Orcia e la Valdichiana, i vitigni base di questo vino sono il Sangiovese (Prugnolo gentile dal 70% fino al 100%) e il Canaiolo nero (massimo 20%), possono essere presenti come tagli anche uve bianche purché non superino la soglia del 10%.

Il colore del Nobile di Montepulciano è rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento ed ha un profumo intenso, etereo, caratteristico, il sapore è asciutto, equilibrato e persistente con un vago sentore di legno.

E’ un ottimo vino se accompagnato da arrosti di carne rosse, selvaggina e cacciagione, con primi al ragù e anche con formaggi come il Pecorino di Pienza. La gradazione minima è 12,5°.

Morellino di Scansano DOCG


Il Morellino di Scansano viene prodotto nella zona collinare della provincia di Grosseto nel territorio comunale di Scansano e parte di quelli di Manciano, Magliano, Campagnatico, Semproniano, Roccalbegna.
E’ costituito da uva Sangiovese (chiamato appunto in questa zona Morellino) talvolta in purezza o con tagli di uva a bacca rossa fino al 15%. Presenta un colore rosso rubino tendente al granato con un profumo etereo, gradevole, fine, il sapore è asciutto, leggermente tannico e caldo. Un vino per tutti i pasti se giovane e adatto alla cacciagione e ai secondi piatti se invecchiato.






Scopri le nostre offerte

Scopri i vini, le grappe e l'olio extravergine d'oliva della Corte dei Venti. Acquistali adesso ad un prezzo speciale sul nostro store online.

Acquista adesso
+39 0577 844035
+39 347 3653718
info@cortedeiventi.com
42.975758,11.4758813
Loc. Piancornello, Montalcino
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@cortedeiventi.com